OSSERVATORIO

L’Osservatorio sui Care Leavers è lo strumento di ricerca analisi che, all’interno del progetto CHILD.For. CHILD, ha lo scopo di fornire una dimensione quali/quantitativa al fenomeno dei Care Leavers e come questi vengono accompagnati, dentro le comunità, verso un percorso di autonomia.

(Vedi una breve presentazione)

Obiettivi generali
Rafforzamento dei servizi attualmente forniti dai sistemi di assistenza nazionali incentrati sul miglioramento di quelli indirizzati a Care Leavers
Assicurare l’integrazione dei diritti dell’infanzia in tutte le politiche rivolte ai minori in cura/Care Leavers;
Raccolta di dati statistici sulla condizione sociale dei bambini in cura/care levare per il monitoraggio degli ambiti nel tempo

Obiettivi specifici
– Restituire una prima fotografia sul mondo dei care leavers nelle comunità di accoglienza a Palermo;
– Monitorare la situazione dei Care Leavers all’interno delle comunità di accoglienza;
– Fornire una banca dati quantitativa sul numero dei Care Leavers all’interno delle comunità di accoglienza e su alcuni dati strutturali;
– Verificare l’andamento dei minori ospitati nelle Comunità di Accoglienza 14-17 anni e dei Care Leavers e come avviene la fase di sgancio;
– Monitorare l’adozione di buone prassi all’interno delle comunità di accoglienza con particolare riferimento al percorso di autonomia per i Care Leavers, anche a seguito dall’azione del progetto Child.For.Child;
– Fornire uno schema standard di rilevazione dei fenomeni quantitativi e di misurazione dell’efficacia delle buone prassi;
– Fornire delle line di approfondimento e di sviluppo di percorsi formativi per operatori di comunità e per gli altri profili professionali che operano a contatto con i Care Leavers.

Strumenti dell’Osservatorio
– Scheda Anagrafica per la rilevazione dei dati socio demografici e di contesto dei minori e dei Care Leavers ospitati presso le comunità di accoglienza del comune di Palermo per minori 14-17;
– Questionario di rilevazione delle buone prassi organizzato in 8 sezione in base alle Buone Prassi di Comunità – “Modello Palermo”:

1. Prima Area – Misure Generali d’attuazione
2. Seconda Area – Definizione di Minore
3. Terza Area – Principi generali d’ascolto
4. Quarta Area – Diritti Civili e Libertà
5. Quinta Area – Ambiente Familiare
6. Sesta Area – Salute e Assistenza
7. Settima Area – Educazione, Gioco e Cultura
8. Ottava Area – Misure Speciali